Vip in Sardegna

Una passione condivisa dal mondo della moda e dello star system

Paolo Modolo e il suo atelier sono protagonisti indiscussi dello stile etnico e agropastorale, una tendenza che, attingendo originariamente alle suggestioni isolane, ha saputo evolversi verso un’anima più contemporanea, mettendo in comunicazione l’eleganza senza tempo della tradizione con gli spunti più innovativi del glamour internazionale. Questa doppia anima gli ha permesso di cavalcare le passerelle di mezzo mondo: dalla prima sfilata allestita a Su Gologone fino a Cagliari, Firenze, Milano, Londra, Orani, Tunisi e Tokio Lo stile secondo Modolo è diventato una tendenza chic sulle passerelle internazionali e non a caso incontra il favore e l’apprezzamento di numerose personaggi pubblici e star dello spettacolo. La sartoria è al centro di numerosi eventi anche in Sardegna richiamando un ampio parterre di vip in Sardegna. Tra i ‘testimonial’ dell’atelier si contano politici come Francesco Cossiga, Geppi Cucciari e Salvatore Niffoi, scrittore che ha vinto il Premio Capiello a Venezia. Oltre a personaggi del mondo della cultura fra cui Vittorio Sbarbi e volti noti dello spettacolo quali Caterina Murino.


Oltre a cavalcare le passerelle, le creazioni della sartoria prestano la loro personalità a diversi ambiti tra cui quello televisivo: nell’edizione 2015 del Grande Fratello Giovanni Angiolini, concorrente di origini sarde, ha scelto di rendere tributo alla propria terra debuttando con un completo a tre pezzi firmato proprio dall’atelier. Gli appuntamenti dedicati alla moda in Sardegna, quali la ‘Sfilata in Cortes’ organizzata dalla Sartoria Modolo a Orani, sono un noto ritrovo di vip in Sardegna. Altro evento di punta per ammirare le creazioni dell’atelier e dedicarsi al vip watching è Cortes Apertas” parte nel network di eventi Autunno in Barbagia. L’edizione 2015 è stata presentata da Miss Sardegna 2015 Manuela Galistu e ha visto sfilare in passerella anche trenta splendide ragazze che hanno partecipato alle selezioni per Miss Italia.